BLOG

ZEHUS, RISULTATI FINALI DELL'AUMENTO DI CAPITALE 2016-2017


Il Consiglio di Amministrazione della partecipata di M31 Zehus S.R.L. (“Zehus” o la “Società”) annuncia i positivi avanzamenti dello sviluppo del piano industriale a medio termine della Società approvato dai Soci nel marzo 2016.

In particolare:

- La positiva conclusione dell’Aumento di Capitale 2016-2017 che ha consentito di raccogliere risorse per complessivi €3.000.000 distinte in due tranche da €1.500.000 richiamate dal Consiglio di Amministrazione negli esercizi 2016 e 2017;

- La prestigiosa assegnazione del Grant Horizon 2020 per Eur 2,417,000 concesso dalla Commissione Europea a Zehus nell’ambito del programma dedicato alla ricerca e all’innovazione in Europa attraverso il sostegno ad imprese che si sono distinte per il loro carattere e tecnologia innovativa.

Il Consiglio di Amministrazione della Società conferma che grazie al continuo supporto finanziario garantito dalla compagine societaria che si è espansa dagli anni della costituzione dei fondatori nel 2013 fino ad includere investitori finanziari ed istituzionali di rilievo nel 2017 e grazie alle crescenti conferme di validazione della tecnologia Zehus sia hardware che digitale, la Società ha potuto rivolgersi sia al settore privato che al settore pubblico con proposte di soluzioni e prodotti innovativi nell’ambito della mobilità condivisa (bike sharing) e della mobilità integrata.

In tale quadro di crescita la Società comunica che in data odierna, si dichiara concluso l’aumento di capitale 2016-2017 per complessivi €3.000.000 previste con versamenti in due tranche di €1.500.000 cadauno sugli esercizi 2016 e 2017 secondo i richiami deliberati dal Consiglio di Amministrazione.

Al termine dell’Aumento di Capitale sono state sottoscritte interamente le n. 32,726.40 nuove quote della Società rinvenienti dall’aumento di capitale deliberato dall’Assemblea dei Soci in data 23 marzo 2016, che ha determinato la composizione di una riserva sovrapprezzo per €2.967.273,60. L’aumento di capitale sociale è stato sottoscritto nella seconda tranche 2017 da Invitalia Ventures SGR che gestisce il fondo di venture capital Italia Venture I per €500.000, portando così il suo investimento complessivo a €1.000.000; da una primaria società industriale italiana – già investitore Zehus e leader dell'automotive – per €750.000; e dal nuovo socio Havel SRL.

Parallelamente alla crescita tecnologica e commerciale della Società l’organico è cresciuto fino a contare un 18 addetti , numero destinato a raddopiare nel 2017 grazie agli investimenti sostenuti dal progetto EU Horizon 2020 che spingerà ulteriormente lo sviluppo del motore ibrido umano-elettrico da applicarsi alla tecnologia della mobilità a due ruote e la piattaforma digitale BitRide disegnata per offrire ad utenti privati ed alle municipalità un sistema di bike sharing cosiddetto free-floating ovvero non legato alla presenza di infrastrutture per il mantenimento delle biciclette (il Bike Sharing che funziona come il Car Sharing).



ZEHUS HUMAN+ è una start-up innovativa italiana che produce smart wheel (ruote intelligenti) per veicoli elettrificati che potenziano la qualità e l’esperienza della mobilità.
Il giovane team di ingegneri di Zehus ha maturato una solida esperienza nei sistemi di controllo di design-engineering e sviluppa prodotti tecnologicamente avanzati per i veicoli a motore ibridi umano-elettrico. Grazie al brevetto BIKE+ le biciclette elettriche che montano i motori Zehus non richiedono di essere ricaricate. La tecnologia Zehus ottimizza l'efficienza della spinta del ciclista riducendo la fatica fino al 40%.
Fondata nel 2013 la Società è uno spin-off del dipartimento di elettronica del Politecnico di Milano.