HyperSurfaces su TechCrunch

La prestigiosissima testata internazionale TechCrunch dedica un articolo al lancio di HyperSurfaces.

«Immagina che qualsiasi superficie, come un tavolo di legno, la portiera di una macchina o una parete di vetro, possa essere trasformata in un’interfaccia utente senza la necessità di pulsanti fisici o di touchscreen. Questa è l’ambizione di HyperSurfaces, la startup londinese originariamente creatriice dei dispositivi musicali e software Mogees, che oggi svela ciò che afferma essere un importante passo avanti nella tecnologia dell’interfaccia utente».

SCROLL