D-EYE citato dal Corriere della Sera

La partecipata di M31 D-EYE citata dal Corriere della Sera in un articolo sull’innovazione nel settore delle Scienza della Vita.

«Sembrano idee prese da un film, ma alcune sono già realtà in attesa solo di essere potenziate mentre altre sono progetti che ora saranno finanziati e tradotti in pratica».

In particolare, «D-EYE  permette a un comune smartphone di analizzare le retina e il fondo oculare di ipertesi e diabetici» scrive il quotidiano di Via Solferino.

D-EYE offre un «occhio digitale» all’interno del corpo umano, creando dispositivi e applicazioni medicali, applicabili ai principali smartphone sul mercato, che consentono di monitorare i parametri fisici del corpo.

Grazie alla sua portabilità e semplicità nell’utilizzo, D-EYE è un sistema ideale per lo screening di massa, utilizzato per visualizzare patologie come la Retinopatia Diabetica in pazienti affetti da diabete mellito di tipo 1 e 2 e Glaucoma.

SCROLL